aggiungi al blocco note

Vini e distillati

Vini e sapori della Locride

  • Calabria sconosciuta tra l'Aspromonte e il mare
http://www.stradavinilocride.it
Vini e sapori della Locride

Tra l'Aspromonte e la costa ionica, in un territorio collinare affacciato a picco sul mare, nascono eccellenze che parlano non solo di vini rari e pregiati, ma di prodotti della terra e della cultura davvero unici.

Lungo quel tratto di costa ionica che dalla Locride giunge fino alle pendici collinari dell'Aspromonte, si estende la Strada del Vino e dei Sapori della Locride, un percorso del gusto fatto di sapori contrastanti, che vanno dall'aspro degli agrumi coltivati sulle montagne, alla delicata sapidità del pesce stocco, dal profumo delle erbe aromatiche delle colline fino a alla dolcezza del miele e dei dolci tradizionali. Protagonista principale della zona resta comunque il vino dolce della Doc Greco di Bianco (un tempo Greco di Gerace), passito raro e pregiato, prodotto esclusivamente nel territorio comunale di Bianco, cittadina medievale rifondata più verso il mare dopo il devastante terremoto del 1908, e in parte di quello di Casignana, in provincia di Reggio Calabria. Il vitigno di base è il Greco Bianco o Grecanico, una varietà autoctona molto antica, importata nella zona addirittura dai coloni greci. Le sue uve, raccolte ben mature, vengono messe ad asciugare al sole su graticci di canna o sulle pietre, fino ad appassire, riducendo il contenuto d’acqua di oltre il 35%. A questo punto, i grappoli vengono vendemmiati e, dopo un anno di affinamento, si ottiene un vino dolce dal colore giallo dorato con riflessi ambrati, naso intenso che ricorda le zagare, le albicocche e il miele, e gusto dolce e avvolgente. Sempre nella stessa zona e con lo stesso metodo di appassimento si produce un altro vino dolce, da un vitigno autoctono calabrese, il Mantonico di Bianco della Locride IGT. Ideali come vini da meditazione, si accompagnano bene anche a dessert di fine pasto tradizionali, di cui richiamano i profumi e i sapori della terra d'origine, come i Mozzetti, ovvero biscotti alle mandorle, i dolci di ricotta o di marzapane, i torroni ricoperti di cioccolato o il Pezzo Duro di Gioiosa, goloso semifreddo a strati di crema, cioccolato e nocciola. Entrambi i vitigni ritornano nel vino bianco di un'altra DOC, che s'incontra proseguendo verso nord, la Doc Bivongi, riconosciuta nel 1996, ed estesa alle tipologie Bianco, Rosso e Rosato. Se per il bianco sono ammesse le varietà di Greco Bianco, montonico e malvasia, per il rosso e il rosato s'incontrano le uve Gaglioppo, Nero d’Avola, Nocera, Castiglione e Greco nero, che vanno a comporre un vino rosso robusto, dal colore rubino e dal gusto secco e morbido, ideale per accompagnare piatti di carne o formaggi tipici come il Pecorino della Locride, un semistagionato a base di latte ovino o caprino, dal gusto intenso e delicato.
    A cura di
    Gambero Rosso
    VOTA:

    INFO

    • VOTO: nessuno
    • Strada dei Vini e dei Sapori della Locride
      via Sottoprefettura
      Gerace (RC)
      info@stradavinilocride.it

    EVENTI

    A TAVOLA

    NIGHTLIFE

    ACCOGLIENZA

    Blocco Note / tot appunti: 0

    Info

    Per vedere il tuo blocco note, clicca qua

    A TAVOLA: 0
    NIGHTLIFE: 0
    OSPITALITÀ: 0
    EVENTI: 0
    MADE IN ITALY: 0

    Cerca in - Vini e distillati

    Proponi la tua struttura

    Sei proprietario di un ristorante, albergo o locale? Scopri come pubblicare una scheda della tua struttura sul sito.

    Ragione sociale